Lettera ai miei figli: “Una scelta non vale l’altra.”

scelta

Un proverbio Zen dice:

Nella vita bisogna fare tre cose: fare un figlio, scrivere un libro, piantare un albero.”

Di figli il cielo me ne ha mandati due; di libri ne ho scritti un paio.

Ma un albero a pensarci bene non l’ho mai piantato. E come avrei potuto?

Un albero mette radici, nel bene e nel male rimane lì…in quell’angolo di mondo dove qualcuno ha gettato un seme e una speranza.

Un albero non puoi portarlo di qua e di là. Non segue i passi di un equilibrio precario, i ritmi di un lavoro incerto e il cammino di una vita sempre sul filo di un rasoio, sospesa tra il cielo e la terra come i sogni che si scontrano con la realtà.

Un albero non è come le onde del mare. Queste sì che si fanno spazio nella più piccola cavità del mondo senza paura di sprofondare nell’abisso.

Un albero con me avrebbe finito i suoi giorni in un istante.

Un istante sarebbe bastato per estirpare le sue radici e mettere fine alla sua breve esistenza.

Ma un albero nasce anche lui per compiere il suo dovere.

Un giorno quando sarete abbastanza grandi da comprendere il ciclo della vita forse converrete con me che non si può spostare un albero di qua e di là, nonostante la nostra classe politica fa lo stesso con milioni di lavoratori, non curante del fatto che hanno figli con proprie radici. Come è accaduto a voi.

Domani dovrò spiegarvi tante cose. Forse userò una fiaba, o forse una triste verità.

Probabilmente partirò con il dirvi che il lieto fine non esiste e che è solo un’invenzione di noi scrittori per trovare il modo di concludere una storia. Perché un punto a volte non basta. Perché tutti si aspettano un finale da fiaba e solo pochi sono preparati ad un finale a sorpresa.

Vi insegnerò a non dare nulla per scontato. A leggere oltre le righe. A scrutare tra i sentimenti di ogni singola persona, o personaggio che incontrerete tra le pagine di un libro e per le vie del mondo.

Vi insegnerò che la discesa sta sempre e solo davanti alla salita e che solo dopo aver percorso questa scorgerete il senso profondo delle cose. Imparerete che l’orizzonte non è mai troppo lontano e neanche abbastanza vicino. Dovrete avere occhi per guardare o orecchi per sentire. Non basta vedere. Bisogna ascoltare anche il silenzio per comprendere.

Di salite ne avete già percorso tante ed ancora dovrete scalare le montagne per trovare finalmente il vostro angolo di mondo.

Noi non siamo come gli alberi, piuttosto siamo simili alle foglie. Le foglie sono figlie dell’albero e del vento. Quando la tempesta le spazza via non sanno mai dove andranno a finire. Conoscono l’inizio, ma non la fine. Perché… ecco dove volevo arrivare: la fine non è importante quando la strada, il cammino, il viaggio.

Ogni persona è frutto di un viaggio che nel bene o nel male gli ha cambiato la vita. Vi sarà difficile comprendere alcune cose. Vi sarà difficile persino comprendere voi stessi e quel che volete.

Quando sarete a quel punto del viaggio vorrei ricordaste una cosa: la scelta più semplice non è mai la migliore.

Chiunque abbia imboccato questo sentiero si è trovato a dover tornare indietro e ha trovato davanti a sé una strada tortuosa.

Vi auguro di non prendere mai una decisione scegliendo la via più semplice e la strada in pianura, ma di trovare la forza per percorrere anche la più lunga delle salite.

Forse non comprenderete mai neanche me, le mie scelte dettate da circostanze avverse e i miei errori dettati da un’amore troppo grande per fermarsi al prima salita.

Di strade ne ho sbagliate tante; di persone e personaggi ne ho incontrati moltissimi, alcuni li ho immaginati e scritti, altri li ho cancellati ed altri ancora li ho portati nel cuore per un tempo indefinito. Nessun per sempre. Anche questo è solo un’invenzione dei poeti. Tutto finisce, è il ciclo della vita, bambini miei.

Annunci

2 pensieri su “Lettera ai miei figli: “Una scelta non vale l’altra.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...