Storie in rima per spiegare le differenze tra maschi e femmine.

( Alberto Pellai , Edizioni Erickson. )

cosi sei fatto tu

Note Editore

Che differenza c’è tra un maschio e una femmina? Il calcio è solo per bambini e la danza solo per bambine?

Questo libro, rivolto ai bambini e alle bambine dai 10 ai 12 anni cerca di spiegare la complessità associata alla conquista della propria identità di genere. Lo fa attraverso il racconto poetico e in rima di un nonno che descrive il mondo di un tempo in rapporto a quello odierno, dove uomini e donne hanno più possibilità di realizzare il proprio progetto di vita con minori condizionamenti e limiti.

Rimanendo al di fuori di ogni scontro ideologico, questo libro propone uno strumento per parlare e approfondire, con attività adeguatamente costruite in base all’età di riferimento, il tema della differenza nella prospettiva di promuovere un percorso di crescita in cui il «dentro» e il «fuori» di ogni individuo possa sintonizzarsi con i bisogni di ciascuno e con la promozione del proprio benessere.

 

18360606_664376780429376_9172145_n

 

Trama

Con uno stile poetico e allo stesso tempo semplice e chiaro, questo libro vuole raccontare ai ragazzi e alle ragazze dai 10 ai 12 anni tutta la complessità associata alla conquista della propria identità di genere, tema di fondamentale importanza in ogni percorso di educazione affettiva, sessuale e civica. Attraverso una divertente storia in rima, il giovane lettore si confronta con una famiglia dove i due ragazzi protagonisti hanno potuto esprimere con serenità la propria identità di maschio e femmina senza i condizionamenti degli stereotipi di genere ancora presenti nella società attuale. Se Caterina ha i capelli cortissimi e indossa solo pantaloni di jeans e se Martino ha i capelli lunghi e adora il ballo, se una donna fa un lavoro solitamente riservato agli uomini e viceversa, il messaggio finale è che ognuno deve appropriarsi della propria identità di genere vincendo stereotipi e in assoluto rispetto di se stesso e delle persone che gli vivono accanto. La storia permette inoltre di raccontare il maschile e il femminile anche dal punto di vista dell’anatomia dell’apparato genitale fornendo materiali e informazioni relativi agli obiettivi formativi e didattici per la scuola secondaria di primo grado. Grazie ai suoi contenuti innovativi proposti secondo i principi della narrativa Psicologicamente Orientata (N.P.O.) e corredati di schede di approfondimento sui temi trattati, il volume si rivela un ottimo strumento per la crescita emotiva e sessuale.

Autore

Alberto Pellai, medico e ricercatore presso la facoltà di Medicina e Chirurgia dell’Università degli Studi di Milano, si occupa di prevenzione in età evolutiva. Conduce corsi di formazione per genitori e docenti, e nel 2004 ha ricevuto dal Ministero della Salute la medaglia d’argento al merito della sanità pubblica.


Considerazioni

Ho trovato il testo molto utile; scorrevole la lettura, semplice la comprensione, funzionali le schede didattiche di approfondimento.

18337250_664376760429378_193371072_n

Con i miei figli attraverso le storie dei protagonisti e le domande delle schede sono riuscita ad affrontare diversi argomenti: identità di genere, differenze di genere, identità sessuale, concepimento, anatomia e differenze fisiche tra maschi e femmine, modelli sociali proposti da tv e giornali e altro che ora mi sfugge.

Parlando dell’identità di genere, da una domanda delle schede di approfondimento, siamo arrivati a parlare di bambini gender fluid, di transgender e di gay. Ho approfondito quest’argomento nell’articolo: Coy Mathis è una bambina. E Leonardo è anche Viola.

Persino l’immagine di copertina ha attirato mia figlia: Guarda mamma questa bambina indossa come intimo il top. Come quello che indosso io e quelli colorati che abbiamo comprato poco fa. Io sono fatta cosi, solo che ho i capelli lunghi.

Grazie a questo libro abbiamo passato una piacevole giornata e acquisito tante nuove conoscenze, che avevo accennato con altre favole.

E’ un libro che consiglio.

 


 

copertina

Annunci

3 pensieri su “Cosi sei fatto tu.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...